Ordina ora
5/5/20

La nostra nuova identità

Dietro la nostra nuova identità

Kampaay cambia faccia e si rinnova!

Solo due anni fa non avremmo mai pensato di diventare ciò che siamo oggi.

É iniziato tutto dal voler risolvere un problema, un inconveniente reale.
Quando si parla dell’organizzazione di un evento o festa tutti almeno una volta siamo stati assaliti dallo sconforto di non sapere da dove iniziare o a chi rivolgersi. Questa sensazione ci ha spinti verso la concezione di un’idea, quella di non dover mai piú sentirsi spaesati in queste situazioni.

Insieme all’idea sono nati il nostro nome, Kampaay (il brindisi giapponese), che per noi rappresenta la nostra cultura di aggregazione, e il nostro logo, un bicchiere segno di festa accompagnato da due tratti grafici che rappresentano in modo astratto il “cin cin”, il suono della felicità.

È così che abbiamo deciso di comunicare il nostro giovane progetto in questi due anni ed é così che abbiamo trasformato un’idea nata tra i banchi universitari in una realtà che si sta consolidando sul mercato.

Non c’é da nascondere che il momento storico difficile in cui ci troviamo ci ha impattati in maniera consistente, come a molti altri d’altronde, ma ci ha anche dato la possibilitá di ripensarci e reinventarci in tanti modi. Siamo cresciuti, siamo maturati e siamo cambiati. Per questo da oggi decidiamo di cambiare faccia e di voler comunicare diversamente, pur mantenendo vivi i nostri valori, quelli che ci hanno reso ciò che siamo e che continueranno a farci crescere.

Con la nostra nuova identità vogliamo rappresentare tutti i nostri clienti, tanti e vari, i nostri Professionisti (i Party-Sitters), senza i quali non potremmo esistere, e anche un po’ noi, che non abbiamo mai smesso di divertirci e di crederci.

La trasformazione parte dal lavoro svolto sul logo e nasce dall'esigenza di rappresentare in modo meno figurativo il marchio Kampaay. Il risultato è un logotipo che non vuole "gridare" chi siamo e cosa facciamo ma essere un simbolo riconoscibile e memorabile, essere l'essenza Kampaay.

Questo cambio grafico ha permesso di modernizzare la visual identity dell’azienda e di mostrarne la sua evoluzione e maturità, infatti, mentre il simbolo del bicchiere presente nel logo originario rappresenta una start up giovane e in crescita, il nuovo logotipo simboleggia la nostra forte realtà, senza però tralasciare l’espressione dei valori di condivisione, festa e incontro che vengono ben esplicati dal simbolo del ‘cin-cin’.

E sono il ‘cin-cin’ assieme alla Y, a simboleggiare il bicchiere da cocktail, che compongono la nuova icona, creata per tutti quei momenti in cui è necessario rappresentare il brand in una versione sintetizzata. In questo modo si è quindi riusciti a rappresentare il concetto di ‘brindisi’ che racchiude in sé tutti i valori di Kampaay.

Il pattern è un altro elemento caratteristico della comunicazione di Kampaay.

L’elemento “cin” viene ripetuto per creare una trama che può essere utilizzata per brandizzare i materiali di comunicazione; dalle campagne adv, ai packaging, fino ai materiali corporate.

Il pattern è un altro elemento caratteristico della comunicazione di Kampaay.

L’elemento “cin” viene ripetuto per creare una trama che può essere utilizzata per brandizzare i materiali di comunicazione; dalle campagne adv, ai packaging, fino ai materiali corporate.

Kampaay #OrangeK: è la tonalità iconica su cui ruota l’identità visiva Kampaay.

Blueberry: più elegante e professionale, è dunque stato selezionato per la comunicazione con i clienti business

Sage: il colore verde salvia è stato appositamente pensato per la comunicazione con tutte le agenzie, i locali e le locations che richiedono i nostri servizi

Liquorice: destinato a i Party-Sitters e a tutte le persone che lavorano con noi e che ci consentono di fornire un servizio unico e di qualità.

HK Grotesque è la font family scelta per la comunicazione Kampaay.

Questa font non è stata utilizzata nella realizzazione del logo, per il logo è stata scelta una tipografia che è stata successivamente riadattata per assumere connotati unici, quindi non più riconducibili alla font di partenza.

Siamo felici oggi di raccontarvi come siamo arrivati a disegnare non solo la nuova visual identity ma anche un nuovo ed entusiasmante capitolo per Kampaay.

Il viaggio è ancora molto lungo e pieno di ostacoli, ma noi siamo carichi e pronti a farvelo vivere al meglio.

E non dimenticate mai… KAMPAAY!